Illuminazione camere

Illuminazione camera da letto

L’ illuminazione della camera è varia ma molto semplice.

L’illuminazione generale può essere realizzata tramite applique. E’ importante illuminare anche gli armadi, una soluzione è un interruttore che fa scattare una luce interna quando si apre l’anta.

Indispensabile l’illuminazione della testiera del letto, solitamente illuminata da una lampada posizionata sul comodino, è una soluzione sconsigliata perché la luce è troppo bassa.

Una buona illuminazione deve essere all’altezza degli occhi o poco più su, a 10 m dalla testa e il più indietro possibile. La soluzione migliore in questo caso sono le applique orientabili.

Utilizzando un’applique della stessa dimensione del letto, compresi i comodini, si può illuminare sia la camera che la testiera; importante è posizionare più interruttori.

Molto raffinata e discreta è un’illuminazione tenue raso terra e vicina al letto, per esempio una lampadina posta sotto il comodino, serve per orientarsi nel buio e può essere lasciata accesa senza disturbare la persona che dorme.

Nella cameretta dei bambini non deve esserci un’unica illuminazione, consigliato è il variatore di luce.

La lampada da architetto o articolata è ottima per illuminare la zona, occorre però aggiungere un’illuminazione generale.